Vellutata di lenticchie e vellutata di spinaci

Se qualcuno preferisce la vellutata di lenticchie, qualcun’altro quella di spinaci e, qualcuno (come me) le adora entrambe, c’è bisogno di una soluzione ingegnosa e gustosa come questa. Ho unito due vellutate perfette come consistenza e abbinamento che possono essere servite sia separatamente che unite in maniera armonica.

1-copiaDosaggio: 6-8 persone

2-copiaPreparazione: 15 min

3-copiaCottura: 30 min

ingIngredienti:

Per la vellutata di lenticchie:

  • 500g lenticchie rosse
  • 140g carote
  • 190 porri
  • 2l brodo vegetale
  • olio EVO
  • sale

Per la vellutata di spinaci:

  • 900g spinaci
  • 140g cipolla bianca
  • 1,5l brodo
  • olio EVO
  • sale

ProcedimentoProcedimento:

Per la vellutata di lenticchie:

  1. In una pentola, mettere le carote e il porro tagliati a rondelle e farli appassire con un po’ di olio d’oliva;
  2. Aggiungere le lenticchie e farle rosolare su fuoco medio-alto;
  3. Amalgamare gli ingredienti, versare il brodo vegetale e condire con un pizzico di sale;
  4. Cuocere a fuoco moderato per circa 20 minuti in modo da rendere le lenticchie tenere, ma non molli e disfatte;
  5. Frullare il tutto per ottenere una consistenza liscia e omogenea.

Per la vellutata di spinaci:

  1. In una pentola (separata), mettere la cipolla tagliata a rondelle e farla appassire;
  2. Aggiungere gli spinaci e scottarli con la cipolla per 3-5 minuti;
  3. Amalgamare gli ingredienti, versare il brodo vegetale e condire con un pizzico di sale;
  4. Cuocere a fuoco moderato per circa 15 minuti;
  5. Frullare il tutto per ottenere una consistenza liscia e omogenea.

Lo sapevi che...Lo sapevi che …

… per ottenere una consistenza perfetta, si consiglia di prendere 2-3 mestoli di brodo prima di passare la vellutata e poi aggiungerli in base alle preferenze?

… per unire le vellutate, metterle in due contenitori diversi (io le ho messe in due barattoli come nella foto) e versarle simultaneamente nel piatto con movimenti lenti e precisi?

Buon appetito!

Comment on this post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *